post

Promozione – Campionato del Centenario

Promossi in Serie D i ragazzi di Gravina

Il Girone B di Promozione-Campionato del Centenario ha riservato emozioni fino all’ultimo secondo dell’ultima partita. Il torneo è stato guidato dalla prima alla decima giornata dalla Cestistica Etnea Basket, alla prima partecipazione al terzo campionato regionale, che però ha perso lo scontro diretto con i gravinesi dilapidando la vittoria dell’andata. Bastava vincere la sfida di ieri contro l’Adrano Basket, sempre sconfitto finora, e invece Mauro Bascetta e compagni si sono imposti per 50-46. Promosso il Gravina, dunque, ed Etnea seconda in classifica.

La formazione di coach Gianluca Spina ha superato per 70-64 il Basket Misterbianco, trascinata dai 29 punti di Ferdinando Lo Iacono e con un’altra ottima prestazione di Gabriele Patanè. È stata premiata la scelta della società di Natale De Fino di affidarsi a molti ragazzi promettenti, alcuni dei quali già nell’orbita della prima squadra, che hanno conosciuto solo due sconfitte, contro l’Etnea appunto e contro i misterbianchesi.

GRAVINA-MISTERBIANCO 70–64
10. giornata – 4 luglio 2021
GRAVINA: Lo Iacono 29, Mastrandrea 17, Nicolosi 6, Patanè 12, Zambataro 4, Contarino 2, Lewis, Ximenes, Russo, La Ferlita ne. All. Spina.
MISTERBIANCO: Morè © 26, Grassi 13, Russo 8, Usiosefe 7, Santagati 5, Caponata 3, Arcidiacono 2, Marchese ne. All. Platania. Vice: Galatà.
ARBITRI: Oliveri e Rizzo.

post

Enrico Murabito ci lascia, portato via da un incidente stradale

Una notizia che spezza il cuore sconvolge l’ambiente dello Sport Club Gravina. Il sedicenne Enrico Murabito, elemento del nostro settore giovanile, è rimasto vittima di un incidente mortale, ieri sera, mentre era alla guida del proprio scooter.

Un ragazzo perbene, apprezzato per il carattere gioviale, disposto sempre al sacrificio, nonostante la giovane età era una bandiera e incarnava quel forte senso di appartenenza di cui noi tutti andiamo orgogliosi. Nella stagione corrente faceva parte degli organici delle formazioni di Promozione e U18.

Il Presidente Natale De Fino, il gruppo dirigenti, lo staff tecnico e tutti i giocatori dello Sport Club, esprimono il proprio profondo dolore alla famiglia per la prematura scomparsa del caro Enrico.

Comunicato Sport Club Gravina

Il 16enne Enrico Murabito è stato portato via ieri sera da un maledetto incidente stradale in viale Ulisse. Come riporta lasicilia.it, Murabito stava guidando uno scooter Agility 125 e ha sbattuto su un cordolo; a nulla sono valsi i tentativi di rianimarlo del 118 e della Polizia Municipale. Si dovrà accertare la dinamica esatta dell’incidente.

Enrico era tra i più promettenti arbitri siciliani: ha iniziato giovanissimo e ha bruciato le tappe. Cresciuto come giocatore (piuttosto bravo) nel minibasket e poi nelle giovanili del Gravina, nel 2018 ha arbitrato al memorial Papini, nel 2019 ha esordito in Promozione, l’estate scorsa è stato promosso in Serie D e appena sabato scorso ha fischiato per la prima volta in C femminile.

Nel basket, in tanti scherzavano sulla sua somiglianza con il bambino della Kinder e lui stava al gioco perché aveva una simpatia trascinante e una personalità carismatica. Quando si trattava di regolamento e di partite, era insuperabile, dimostrando una maturità che andava ben oltre la sua età.

Avrebbe fatto strada, senza alcuna ombra di dubbio. Aveva passione. Si impegnava. Il vuoto che lascia è incolmabile. L’intero ambiente cestistico si stringe attorno alla sua famiglia, a cui vanno le condoglienze più sentite da parte di Basket Catanese.

Roberto Quartarone

post

Vola con il Minibasket

È già ripresa con il consueto entusiasmo l’attività del settore giovanile e minibasket dello Sport Club Gravina.
I corsi di avviamento minibasket si tengono nella palestra della scuola Rodari di Via San Paolo (a fianco del Katanè) il martedì, giovedì e sabato, mentre al Palazzetto di Gravina di via Don Bosco si allenano il lunedì, martedì e giovedì i bambini e ragazzi nati dal 2009 in su.
Per info chiamare al 3931956359 o al 3454598162.

I gruppi saranno seguiti dagli istruttori Carmelo Gullotti, Marco Lo Faro, Gianluca Spina e da Carmelo Minnella, quest’ultimo anche in veste di responsabile e coordinatore delle attività giovanili.
“L’obiettivo è far crescere i bambini e ragazzi in un contesto di sano e puro divertimento – spiega Carmelo Minnella – insegnando loro i fondamentali del gioco e i valori dello sport.
Mi piace pensare che due dei giocatori del quintetto attuale della C, Simone Spina e Alessandro Florio, sono cresciuti con me in tutto il loro percorso minibasket e con me coach in panchina hanno debuttato in prima squadra.
Sono due giocatori che possono idealmente rappresentare il ponte cestistico tra il presente e un futuro nel quale a prendere il loro posto potrebbe essere qualche ragazzo di prospettiva ancora in tenere età. Vi aspettiamo!”