post

Seconda di ritorno

Interrotto il digiuno di vittorie: +10 all’Orlandina Lab

Barbera e soci reduci da sei sconfitte di fila… Difesa ospite aggressiva, etnei rispondono con il capitano e Alì…

SC Gravina – Orlandina Lab: 78/68
Sport Club Gravina: Barbera 14, Arena 7, Florio 12, Alì 18, Santonocito 11, Renna 12, Privitera, Lewis 2, Fodale 2, Ceorcea, Mastrandrea, Matalone. All.: Marchesano.
Orlandina Lab: Ellis 14, Starvaggi M., Ravì 2, Lo Iacono 4, Spada, Triassi 9, Starvaggi S., Klanskis 24, Carini 7, Manera G. 2, Manera R. All.: Brignone.
Arbitri: De Giorgio e Puglisi.
Parziali: 20-13, 37-34, 58-45.

Guardi Sport Club Gravina-Orlandina Lab e comprendi immediatamente come una gara facile sulla carta può diventare complicata e ti costringe ad una fatica supplementare.
L’Orlandina è obiettivamente una squadra modesta ma inizia la gara con grande impegno e intensità, pressa la squadra di casa creando qualche difficoltà nel portare avanti la palla.
Lo Sport Club, nonostante tutto, riesce a mantenere il comando delle operazioni anche se gli ospiti sono pronti a rintuzzarne ogni allungo, sfruttando la buona giornata al tiro di Ellis e Klanskis e le penetrazioni sulla linea di fondo dove si aprono praterie e non ci sono aiuti.
La svolta della contesa arriva nel terzo quarto, quando Barbera (indispensabili i punti del capitano) sale in cattedra e Giovanni Alì torna, finalmente, ai livelli d’eccellenza di inizio stagione.
In una giornata tutto sommato grigia per Gravina va sottolineata la buona prova di Renna che Marchesano utilizza a lungo e che da un buon apporto di punti, anche se deve disciplinare alcune scelte come quella del passaggio sotto pressione.
Coach Marchesano a fine partita punta il dito sulla psicosi da errore.
“La squadra deve lavorare mentalmente sugli errori difensivi ed offensivi -dice il coach -. La frenesia dopo un errore non ha mai aiutato nessuno. In campo dobbiamo essere più riflessivi, perché non dobbiamo dimostrare alcunché ma fare tesoro di ciò che non dobbiamo ripetere”.

ADDETTO STAMPA
ENRICO MAUGERI

post

Seconda d’andata

Il Gravina fa la voce grossa a Capo d’Orlando

+22 in casa della Lab… Santonocito e Florio: 50 punti in due!… Marchesano: «Ottimo impatto alla gara, prepariamo Alcamo»…

Orlandina Lab – Sport Club Gravina: 68-90
Parziali: 12-34, 15-21, 20-18, 21-17.

ORLANDINA LAB: Klanskis 19, Ravì 18, Triassi 12, Dore 7, Spada 6, Longo 4, Carini 2, Parrinelli, La Valva, Manera G., Manera R.
SC GRAVINA: Santonocito 27, Arena 7, Barbera 23, Florio 23, Spina 4, Alì 2, Privitera 4, Fodale, La Mantia, Ceorcea, Genovesi, Renna.
Arbitri: Licari e Tartamella

Daniel Arena
Daniel Arena

Lo Sport Club Gravina vince facile a Capo d’Orlando, 90 a 68, e si gode la testa della classifica di serie C Silver a punteggio pieno dopo la seconda giornata.
Era importante portare a casa questa vittoria -ha dichiarato coach Marchesano a fine partita- L’Orlandina è una squadra giovane, con ampi margini di miglioramento, che è alla ricerca di giocatori importanti per completare il roster. Abbiamo avuto la fortuna di incontrarla in questa fase di assestamento ma sono soddisfatto della prova dei miei. Ottimo impatto sulla gara, abbiamo preso subito un larghissimo vantaggio e solo nel terzo quarto abbiamo avuto un calo di tensione. I ragazzi hanno ruotato frequentemente e voglio sottolineare la prova degli under che si sono opposti senza timore, anzi con efficacia, agli avversari. Ci godiamo questo momento, pronti a preparare la gara contro l’Alcamo”.

Ufficio Stampa SC Gravina

post

Prima di ritorno

Rimonta e vittoria sull’Orlandina Lab

Santonocito “il protagonista”… Non serve il 10-29 del secondo quarto ai paladini… La rimonta inizia con i canestri di Spina e Barbera…

Gravina – Orlandina Lab: 72/68
Parziali: 29-17, 39-46 (10-29), 52-59 (13-13), 72-68 (20-9).

GRAVINA CATANIA: Santonocito 23, Alì 13, Spina 12, Barbera © 11, La Mantia G. 8, Saccà 5, Ferrara C., Minardi, Attanasio, Genovesi, Renna. All.: Marchesano. Vice: Lazzara.
ORLANDINA LAB: Fazio 18, Knepa 15, Triolo 12, Carlo Stella 9, Galipò 9, Colica 4, Giacoponello, Ravì, Ioppolo ne, Lo Iacono ne, Starvaggi S. ne, Parrinelli ne, All.:Brignone, Vice: Franza.
ARBITRI: Massari e Cappello.

CONTINUA A LEGGERE