post

Prima di ritorno

Si soffre, si vince e si resta in testa

CUS Catania – SC Gravina: 68/74
Parziali:
 19-21, 34-39 (15-18), 49-52 (15-13), 68-74 (19-22).

CUS Catania Basket: Arcidiacono Fed., Lo Faro © 14, Elia 21, Vasta 9, Pardo 5, Susa 15, Alescio 2, Sidibe 2, Saiz Otero ne, Santacroce ne, Balbo ne. All. Di Piazza. Vice: Balbo.
Sport Club Gravina: Barbera © 9, Garello 16, Spina 14, Florio 13, Santonocito 19, Renna, Sortino 1, Alì 2, Ceorcea, Zambataro ne, Mastrandrea ne. All. Marchesano. Vice: Lazzara.
Arbitri: Lorefice e Mameli. Udc: Spampinato G., Dieli e Foti.

La classica del basket catanese non tradisce mai. Davanti a un pubblico festante e gasato dall’adrenalina nel PalaArcidiacono al limite della capienza, il CUS Catania dimostra di esserci e di poter risalire da quel penultimo posto frutto di troppa sfortuna. Le ultime due del bollettino di guerra: Alberto Saiz Otero con un problema muscolare e coach Marletta a casa ammalato. Quindi con un roster ancora più ridotto, ma giocando con un’intensità senza pari in questa stagione, i cussini riescono a mettere in ambasce i cugini, capilista del Girone Azzurro di C Gold Fathallah. Leader incontrastato Federico Lo Faro, incontenibile riferimento offensivo Ruggero Elia, duttile pedina Nikolas Šuša, ma l’mvp è Gabriele Vasta, folletto difensivo e imprendibile in attacco.

Dall’altra parte Gravina fa la sua partita, ma si fa condizionare dalla difesa cussina e tira con percentuali inusuali. I 16 punti di Valen Garello sono un segnale: i ragazzi di Marchesano hanno sofferto la zona etnea ma sono riusciti a tirar fuori dal cappello alcune giocate che hanno svoltato la gara in loro favore, soprattutto nel finale. Enzo Santonocito ha giganteggiato (1710 punti per lui con la maglia del Gravina), Simone Spina è stato una costante in difesa, penetrazione e costruzione e dalle sue mani è stato smistato l’assist che ha permesso a capitan Gianluca Barbera di segnare la tripla “alla La Mantia” che ha sancito la vittoria finale degli ospiti. Per il numero 10, è arrivato anche il 3500º punto in carriera.

Si inizia con una tripla di Elia, presto ribaltata da Santonocito e Garello (3-9). Ma i cussini sono lì, pressano e attaccano: coach Balbo e Di Piazza si sbracciano e non fanno mai mancare il loro supporto. Šuša, lontano dal canestro, è una mina vagante: sue le triple che ricuciono fino al 14-18 e poi al 19-21 a fine primo quarto. Il 2/3 da tre di Barbera però permette agli ospiti di rimanere avanti.

L’ex capitano cussino, Santonocito, è in gran giornata ed è lui che firma un altro allungo: 19-30. Ma è anche autore dell’antisportivo che segna il minibreak da 8-0 che permette ai padroni di casa di riportarsi lì. Vasta e Lo Faro diventano un problema per la difesa ospite, che però contiene le offensive, complici anche i punti di Spina e Garello.

Nel terzo quarto i ritmi scendono ma il CUS è sempre lì, pronto a provare a rimontare. Šuša, con una tripla dal centrocampo, avvia una riscossa che frutta un maxi parziale di 15-3 a cavallo dell’ultimo intervallo. Ed ecco che la partita svolta: 53-52 al tabellone, fissato da Vasta, e così si deve giocare punto a punto. Fioccano i tecnici, Pardo realizza una tripla da urlo per il 64 pari. C’è odore di supplementare, finché Spina non sfugge all’ottima difesa di Vasta, serve Barbera che dall’angolo segna la tripla decisiva. Ed è lì che Gravina vince: si festeggia in tribuna, il basket ha riconquistato Catania dopo la pandemia.

Roberto Quartarone

CUS CT Basket 2003

PTS FF FS TLM TLA TL% 2PM 2PA 2P% 3PM 3PA 3P% RBA RBD RBT BLK PR PP AST HG
00000000000000000000

SCG

# Giocatore PTS FF FS TLM TLA TL% 2PM 2PA 2P% 3PM 3PA 3P% RBA RBD RBT BLK PR PP AST HG
9Sortino Dario12111100.0000030.001101110
10Barbera Gianluca931010.00003933.315603350
11Ceorcea Alexandru00000000000000000000
13Garello Valentin162741040.061346.2030.018909200
17Spina Simone 14444580.05683.300021305130
19Mastrandrea Angelo00000000000000000000
21Florio Alessandro13231250.033100.02728.612307320
22Santonocito Enzo19434666.73837.53560.027915510
34Alì Giovanni21000011100.000002200000
41Zambataro Luca00000000000000000000
50Renna Antonio020000000030.000000010
 Totale742019142556.0183158.183026.77263313015130
post

Prima d’andata

Gravina affiatato, Cus cantiere: derby allo Sport Club

SC Gravina – Cus Catania: 83/68
Parziali: 21-17, 48-34 (27-17); 68-49 (20-15), 83-68 (15-19).

Sport Club Gravina: Sortino 7, Barbera © 6, Ceorcea, Garello 28, Spina 5, Mastrandrea, Florio 17, Santonocito 12, Alì 2, Zambataro, Renna 6. All. Marchesano. Vice: Lazzara.
Cus Catania Basket: Lo Faro 10, Arcidiacono ne, Vasta 12, Cuccia ©, Šuša 20, Garozzo, Alescio, Sidibe 8, Pocina ne, Pardo 6, Elia 7, Saiz Otero 5. All. Marletta. Vice: Balbo.
Arbitri: Moschitto e Barbagallo. Udc: Antonino, Parisi e Ferrara.

Doveva essere il derby latino tra Valen Garello e Alberto Saiz, ma per larghi tratti è stato un monologo argentino: il Gravina vince la classica del basket catanese dominando il Cus Catania grazie al maggiore affiatamento e a una prova offensiva che ha lasciato il PalaCus a bocca spalancata. Non solo l’ala argentina: i ragazzi di coach Marchesano hanno vinto anche grazie alle 12 triple totali (di cui cinque di un ottimo Alessandro Florio) e a una difesa molto attenta.

Dall’altra parte del campo non sono arrivate molte risposte che si aspettavano. I cussini dimostrano di essere ancora quel cantiere aperto che tutti conoscono: aver cambiato l’ossatura del roster richiede più tempo per trovare l’assetto ideale, soprattutto quando elementi come Alescio, Elia, Cuccia o Saiz dimostrano di non essere ancora al livello di forma necessario. È andato alla grande nel primo tempo Nikolas Šuša, poi uscito per un brutto infortunio alla caviglia, coach Marletta ha dato fiducia – ben ripagata – a Ibra Sidibe e Lo Faro e Vasta sono stati i soliti folletti.

La gara è in grande equilibrio per 15 minuti. Garello è scatenato e così Marletta deve cambiare più volte difesa per provare ad allontanarlo dal ferro. Lui è però sempre lì, duetta a meraviglia con Santonocito, si fa imbeccare da Spina e Sortino
Šuša deve quindi fare gli straordinari, sull’esterno o nel pitturato, per tenere a galla i compagni. Sidibe dimostra grande atletismo, Lo Faro e Vasta tentano di mettere ordine.

La gara sfugge ai cussini sul finire del primo tempo ed è persa già nel terzo quarto: il divario cresce quando Garello smette di segnare, dando spazio e responsabilità ai compagni. Ci pensa Florio, che si accende dopo la pausa lunga (5/8 dai 6,75), prova a rispondere un buon Andrea Pardo, ma la chiave per il quintetto di casa è l’affiatamento: tutti contribuiscono alla causa e la vittoria, netta e indiscussa, è il miglior biglietto da visita per l’annata del ritorno in C1.

Roberto Quartarone

SCG

# Giocatore PTS FF FS TLM TLA TL% 2PM 2PA 2P% 3PM 3PA 3P% RBA RBD RBT BLK PR PP AST HG
9Sortino Dario7011250.00002366.7123002116
10Barbera Gianluca6111250.01425.01616.7022040014
11Ceorcea Alexandru00000000000000011106
13Garello Valentin 28175683.3101471.41250.0044045335
17Spina Simone52433100.01250.0010.0112061114
19Mastrandrea Angelo001020.000000000000007
21Florio Alessandro17310001333.35955.6167012125
22Santonocito Enzo12365955.62540.01250.0066253124
34Alì Giovanni21000011100.0010.003301009
41Zambataro Luca00000000000000000103
50Renna Antonio6000000002366.701100009
 Totale831121152462.5162955.2122744.432528322157162

CUS CT Basket 2003

PTS FF FS TLM TLA TL% 2PM 2PA 2P% 3PM 3PA 3P% RBA RBD RBT BLK PR PP AST HG
00000000000000000000
post

Seconda di ritorno

Al CUS Catania anche il derby di ritorno

SC Gravina – Cus Catania: 69/79
Parziali
: 20-28, 35-43 (15-15); 50-60 (15-17), 69-79 (19-19).

Sport Club Gravina: Patanè, La Mantia, Barbera © 8, Ceorcea ne, Spina 10, Mastrandrea ne, Florio 18, Santonocito 16, Privitera ne, Alì 5, Zambataro ne, Renna 12. All. Marchesano. Vice: Lazzara.
Cus Catania: Lo Faro 23, Arena 7, Vasta 15, Cuccia © 4, Corselli 6, Di Mauro, Saccà, Sarchioto 8, Pennisi 4, Cuius, Elia ne, Guadalupi Gio. 13. All. Guadalupi. Vice: Balbo.
Arbitri: Foti A. e De Giorgio. 

https://www.facebook.com/Sport-Club-Gravina-1398673917031688/videos

Per la prima volta, il Cus Catania fa due su due in regular season nella classica del basket etneo contro il Gravina. E lo fa al termine di una gara un po’ pazzerella, segnata da un generale equilibrio e da tante triple. È una gara piena di capovolgimenti di fronte, di giocate inattese, ma il premio va al Cus che non s’è mai disunito.

Federico Lo Faro è stato l’mvp dei suoi, sciorinando il suo miglior repertorio; dall’altra parte, ci ha provato in molti modi Simone Spina, cercando di innescare i suoi compagni, ma il canestro non è stato amico dei padroni di casa. Stranamente, visto che di solito le fortune gravinesi si costruiscono proprio sul gommato di via Don Bosco.

I primi dieci minuti, tutto considerato, sono quelli decisivi. Dopo un 8-0 che sembrava già indirizzare la partita, i cussini piazzano un 12-28 di controbreak che sancisce quegli otto punti che verranno mantenuti praticamente fino alla fine. È una lunga fisarmonica: Gravina prova a rientrare, il Cus allarga nuovamente arrivando anche sul +19. Si gioca si ogni pallone, con foga agonistica tipica da derby ma con generale correttezza.

La carica per gli ultimi assalti la suona Antonio Renna, che stabilisce a 12 il suo career high con un 3/3 dai 6,75 che fa sognare i padroni di casa. Ci pensano alla fine i tiri liberi ed Eugenio Cuccia in tap in a fissare il +10 finale in favore dei cussini. Gli umori a fine partita sono opposti: Gravina perde un importante “spareggio” per accedere alla final six, il Cus oggi contro la Svincolati potrebbe mettere un piede nella post season.

Roberto Quartarone

SCG

# Giocatore PTS FF FS TLM TLA TL% 2PM 2PA 2P% 3PM 3PA 3P% RBA RBD RBT BLK PR PP AST HG
6Patanè Gabriele001000020.0010.010101120
7La Mantia Riccardo02000000000000000000
10Barbera Gianluca8422450.03933.3070.017802230
11Ceorcea Alexandru00000000000000000000
17Spina Simone10321250.03475.01425.004401630
19Mastrandrea Angelo00000000000000000000
21Florio Alessandro184333100.03475.03933.301111410
22Santonocito Enzo162761442.92450.02540.00131303300
25Privitera Saverio00000000000000000000
34Alì Giovanni55111100.022100.0010.002200000
41Zambataro Luca00000000000000000000
50Renna Antonio 12411250.01333.333100.000000100
 Totale692417142653.8142850.093030.022729181790

CUS CT Basket 2003

PTS FF FS TLM TLA TL% 2PM 2PA 2P% 3PM 3PA 3P% RBA RBD RBT BLK PR PP AST HG
00000000000000000000