post

Decima di ritorno

Gravina, sei vittorie di fila e prodezza di Santonocito

I gravinesi non facevano un filotto così dalla C2 ’11… Il lungo segna da metà campo… Tre finali per la qualificazione ai play-off…

Sport Club Gravina – ZS Group Messina: 64/47
Parziali
: 20-9, 15-13 (35-22), 14-12 (49-34), 15-13

Sport Club Gravina: Ferrara 5, La Mantia R., Fodale 1, La Mantia G, Barbera 13, Attanasio, Spina 5, Santonocito 16, Saccà 15, Genovesi, Alì 9. Allenatore: Giuseppe Marchesano
ZS  Group Messina: Knezevic, Sidoti An. 4, Sidoti Al. 4, Kolev 2, Black 16, Scimone 4, Mazzù 3, Fathallah 10, Corazzon, Mazzullo 4. Allenatore: Francesco Paladina
Arbitri: Massari e Scalone.

Continua la rincorsa dello Sport Club Gravina a un buon piazzamento per i play-off: la formazione di coach Marchesano vince la sesta gara di fila, stabilizzandosi in ottava posizione. Sarà una corsa a due fino alla fine con i rivali dell’Adrano (che ha lo scontro diretto a favore) e il Cocuzza (all’andata vinsero gli etnei, al ritorno sarà una sorta di spareggio all’ultima giornata): a tre giornate dalla fine e con il campionato più appassionante degli ultimi anni è davvero difficile capire come andrà.

A parte la prodezza balistica di Enzone Santonocito (canestro sulla sirena dell’intervallo lungo dalla lunetta di difesa) e una prova sostanziosa di Barbera, Saccà e Alì, con il baby Fodale autore del primo punto nella categoria, c’è da dire che l’aver battuto l’avversaria (6º) avvicina ancora di più alle grandi del girone. Inoltre, sei vittorie di fila a Gravina non si vedevano dalla Serie C2 nei due mesi dal 13 marzo-15 maggio 2011: nove vittorie tra regular season e play-off, interrotte dalla gara-2 di finale contro Paternò.

Roberto Quartarone

Prestazione deludente della ZS Group Messina che esce meritatamente sconfitta dal gommato del Comunale di Gravina per 64-47. Ancora una volta i giallorossi interpretano male la gara e non riescono ad esprimere le proprie potenzialità, al cospetto di uno Sport Club Gravina che ha praticamente giocato a zona per tutto il tempo. Marchesano ha imbrigliato i messinesi che hanno faticato a trovare la retina avversaria dai 6,75. Tre triple appena, due firmate da Fathallah e una daMazzù, contro le sette realizzate dagli avversari: la partita sta tutta qui? Non proprio, perché Santonocito e soci hanno messo in campo quella grinta che è mancata alla Basket School Messina, battuta spesso anche a rimbalzo. Kolev e compagni non hanno vinto un parziale, cedendo in maniera inaspettata ad un avversario non certo irresistibile. Adesso, se non si vuole gettare alle ortiche quanto di buono fatto in questa stagione, bisogna resettare immediatamente e vincere assolutamente il prossimo incontro casalingo contro Adrano, per mettere definitivamente in tasca la qualificazione ai playoff.

La gara non comincia male, Fathallah e Black rispondono a Santonocito e SaccàNino Sidoti addirittura porta avanti Messina (5-7), ma poi i padroni di casa piazzano un break di 7-0, mentre gli ospiti vanno a segno solo dalla lunetta con Black per via di un antisportivo fischiato a Giuliano La Mantia (12-9). Il finale del tempino è di marca locale, La Basket School non vede il canestro avversario e Gravina cola sul +11 lunghezze al 10’ (20-9) con i canestri di BarberaAlì e Santonocito. La seconda frazione si apre con la tripla di Santonocito. Scimone e due canestri di Black riportano Messina a- 8 (23-15), ma manca la continuità. Gravina si riporta in doppia cifra con Saccà e la tripla di Ferrara (28-15), i giallorossi appaiono reattivi. Un parziale di 7-2 con 4 punti di  Mazzullo, permette alla formazione messinese di riportarsi a -8 (30-22). Ma proprio quando poteva riavvicinarsi la ZS Group subisce prima il canestro di Barbera e, dopo la tripla sbagliata da Nino Sidoti, il canestro sulla sirena di Santonocito dalla propria area. Le due squadre vanno al riposo sul 35-22.

Nel terzo parziale Fathallah illude Messina con una tripla. Gravina prende il sopravvento e vola sul +16 con Saccà e Barbera. Messina risponde con Kolev, ma ancora Saccà e Santonocito da 3 regalano il + 20 agli etnei (47-27). Solo nel finale la Basket School ha una reazione, parziale di 7-2 firmato da Scimone, Ale Sidoti e Black dalla lunetta che fissa il punteggio sul 49-34 alla mezzora. Nell’ultimo quarto i peloritani non riescono a riavvicinarsi agli avversari che gestiscono il vantaggio ed alla fine chiudono sul +17. Una punizione severa per la ZS Group Messina che deve ritrovare al più presto possibile la propria identità smarrita nell’ultimo mese di campionato.

Ufficio stampa Basket School

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *